Pricing Table Particle

Quickly drive clicks-and-mortar catalysts for change
  • Basic
  • Standard Compliant Channels
  • $50
  • Completely synergize resource taxing relationships via premier market
  • 1 GB of space
  • Support at $25/hour
  • Sign Up
  • Premium
  • Standard Compliant Channels
  • $100
  • Completely synergize resource taxing relationships via premier market
  • 10 GB of space
  • Support at $15/hour
  • Sign Up
  • Platinum
  • Standard Compliant Channels
  • $250
  • Completely synergize resource taxing relationships via premier market
  • 30 GB of space
  • Support at $5/hour
  • Sign Up
Comunicati
Martedì, 24 Luglio 2018 18:07

L’appello dell’ANSMeS conclude l’anno dedicato alle associazioni sportive dilettantistiche

Vota questo articolo
(1 Vota)

Presentate dal Presidente Gianni Gola a Verona, in occasione del convegno nazionale Ansmes le conclusioni di un anno dedicato all’associazionismo sportivo.

“”””””A conclusione di questo anno di lavori  l’ANSMeS, in quanto rappresentante dell’eccellenza dell’associazionismo e della dirigenza sportiva italiana, si fa portavoce delle loro aspettative, fa APPELLO  e CHIEDE:

Al Parlamento,

-       perché aggiorni, razionalizzi, semplifichi le normative che regolano vita e attività delle Società Sportive dilettantistiche.

-       perché, in particolare, emani norme chiare a tutela del vero “no-profit”, per salvaguardarne da ogni mistificazione l’immenso valore morale.

 

Al Ministero della Pubblica Istruzione, di adottare provvedimenti a sostegno della pratica dello sport nella scuola, anche valorizzando i gruppi sportivi scolastici. La storia dice che molti grandi atleti del passato sono nati grazie al binomio virtuoso scuola-società sportive dilettantistiche, soprattutto nei centri minori. Occorrerebbe operare per il recupero di tale percorso stabilendo in modo assoluto l’importanza dello sport come attività didattica.

Al CONI, di continuare a operare a salvaguardia delle Associazioni Sportive Dilettantistiche attraverso l’adeguamento  dei criteri per l’iscrizione al Registro delle Associazioni Sportive, importante strumento di garanzia per chi opera nel mondo dello sport.

AI CIP, di continuare a operare, in maniera sempre più pregnante e incisiva, soprattutto a livello di promozione e di accesso all’impiantistica, per facilitare l’attività sportiva del mondo paralimpico,  con finalità sia amatoriali che  agonistiche.

Alle Federazioni Sportive Nazionali, di incentivare l’attività delle società sportive dilettantistiche, facilitandone l’accesso all’impiantistica sportiva e premiando il lavoro dei dirigenti,  volontari non retribuiti.

Agli Enti Locali, di adottare provvedimenti per l’utilizzo e la gestione dell’impiantistica sportiva da parte delle società e per la soluzione delle problematiche delle associazioni sportive che operano nei diversi contesti urbani.

L’ANSMeS, terminato l’anno dedicato alle società sportive dilettantistiche, non abbandonerà il tema, ma continuerà a dedicarci iniziative mirate.””””””””

 

 

ARGOMENTI D’INTERESSE E PROBLEMATICHE AFFRONTATE

Ø  Norme statutarie e modalità di variazione dello Statuto.

Ø  Tenuta del Registro dei Soci.

Ø  Gestione dell’Associazione.

Ø  Regime fiscale delle Associazioni Sportive Dilettantistiche.

Ø  Tenuta della contabilità.

Ø  Agevolazioni fiscali.

Ø  Compensi per gli Istruttori.

Ø  Utilizzo e gestione degli impianti sportivi.

Ø  Organizzazione e gestione di un Evento sportivo.

Ø  Ricerca di sponsorizzazioni.

Ø  Regolamento delle attività commerciali nascoste dietro il paravento del “No Profit”.

Ø  Carichi di responsabilità del Dirigente sportivo “Volontario”.

Ø  Facilitazione dell’Attività sportiva del mondo Paralimpico a ogni livello, anche con l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Ø  Valorizzazione delle Associazioni Sportive come reale strumento democratico di emancipazione sociale dell’atleta meritevole.

Ø  Valore del Registro CONI delle Associazioni Sportive.

Ø  Facilitazioni dei rapporti tra le Società sportive e l’Agenzia delle Entrate.

Ø  Problematiche di un’Associazione Sportiva in un contesto urbano.

Ø  Emergenza chiusura o riduzione dell’attività di molte Società storiche e benemerite e conseguente dispersione di patrimoni tecnici e umani.

Ø  Ambivalenza: da un lato la crescita della sensibilità sociale e politica nei confronti dello Sport e del numero dei praticanti e dall’altro delle persistenti problematiche nel Mondo Scolastico.

Ø  Effetti negativi dell’impoverimento delle Società Sportive sullo sviluppo dello sport nelle scuole.

Ø  Rischi di riduzione del credito di affidabilità delle Famiglie nei confronti delle Associazioni Sportive.

 

2017: ANNO DELLE SOCIETA’ SPORTIVE DILETTANTISTICHE

L’ANSMeS ha deciso di avviare un nuovo corso, chiamando ogni anno a raccolta i propri Soci – Dirigenti e Società sportive – per realizzare in tutto il Paese iniziative legate a temi di alto valore sportivo, sociale e civile.

Per dare un incipit degno al nuovo corso si è scelto, per il 2017, il tema, caro a tutti i dirigenti sportivi, delle Società Sportive Dilettantistiche. Quanti, da atleta, da tecnico o da dirigente, hanno iniziato il loro percorso sportivo in una Società Sportiva Dilettantistica? Tanti, forse tutti. Le Società Sportive Dilettantistiche sono il cuore pulsante dello sport italiano e meritano che le loro tante problematiche  e criticità vengano affrontate e risolte.

 

INIZIATIVE

Molte le iniziative, su tutto il territorio nazionale, lanciate e condotte a termine dai nostri Soci, spesso  in collaborazione con le Istituzioni sportive e politico-amministrative, nazionali e del territorio, per sviscerare temi, analizzare problematiche, suggerire soluzioni. Oltre alle numerose e meritorie iniziative territoriali, di entità più circoscritte, tre sono stati i Convegni di più ampio respiro, organizzati uno al nord Italia (Udine - la sede geografica ha favorito il profilo internazionale), uno al centro (Roma) e uno al sud (Bari).

 

INDICAZIONI EMERSE

I temi dibattuti nel corso dei tre Convegni nazionali e delle tante iniziative sul territorio hanno evidenziato molteplici problematiche, come a quelle relative all’aspetto fiscale e contabile, sono state date risposte il più possibile puntuali. Per altre criticità, come quella, molto avvertita, delle tante responsabilità gravanti sui dirigenti sportivi, sono stati forniti strumenti di facilitazione dell’attività e indicazioni per alleviare il carico dei gravami. Su altre problematiche, infine, pur non essendo stato possibile fornire aiuti e soluzioni, si è cercato di richiamare l’attenzione a ogni livello. In buona sostanza, insomma, si è cercato, dedicando un anno intero di iniziative alle Associazioni Sportive Dilettantistiche, di accendere un riflettore sui loro enormi meriti e sui  tanti problemi nei quali quotidianamente si dibattono. Se tutto questo porterà  a dei miglioramenti, anche piccoli, l’obiettivo potrà dirsi raggiunto.

 

CONVEGNI NAZIONALI

Questi i temi, le sedi,  le date e i relatori:

1.   “L’associazionismo sportivo dilettantistico … sotto le Stelle”

Bari,  Sala Consiliare della Città Metropolitana , 24 maggio 2017   

Relatori:

Antonio Decaro – Sindaco Città Metropolitana di Bari e Presidente ANCI;

Vito Lacoppola – Consigliere Città Metropolitana di Bari;

Elio Sannicandro – Consigliere Nazionale CONI;

Gianni Gola – Presidente ANSMeS;

Giovanni La Sorsa – Presidente Sezione ANSMeS Bari;

Nicola Favia – Presidente Sezione Arbitri A.I.A. Bari;

Gianvito Giannelli – Ordinario Diritto Commerciale Università di Bari;

Pierpaolo Manno – Comandante Scuola Allievi Finanzieri;

Angelo Giliberto – Presidente regionale CONI Puglia;

Franco Castellano – Vicepresidente Vicario ANSMeS.

Moderatore: Domenico Accettura: Consigliere Nazionale ANSMeS

 

2.   “Le Società Sportive Dilettantistiche oggi in Italia: criticità e proposte”

 Roma, Salone d’Onore del CONI, 26 ottobre 2017.

Sono intervenuti il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, e il Segretario Generale del CONI, Roberto Fabbricini. Ha aperto e concluso i lavori il Presidente dell’ANSMeS Gianni Gola.

Relatori: Mario Pescante – Membro del Comitato Olimpico Internazionale;

Luca Pancalli – Presidente del Comitato Italiano Paralimpico;

Franco Castellano – Vice Presidente Vicario ANSMeS;

Antonio Buccioni – Presidente Generale Polisportiva SS Lazio;

Silvia Salis – Commissione Atleti CONI;

Andrea Mancino  - Commissione Fiscale CONI;

Pier Paolo Manno - Colonnello della Guardia di Finanza;

Valerio Piccioni – Giornalista de “La Gazzetta dello Sport”.

Moderatore: Vincenzo Parrinello – Com/te del Gruppo Polisportivo “Fiamme Gialle”

 

3.   “ANSMeS 2017: Anno dell’Associazionismo sportivo dilettantistico”

 Udine, Salone del Consiglio provinciale , 24 novembre 2017

Relatori:    Gianni Gola – Presidente ANSMeS;

Marcello Zoratti – Presidente Sezione ANSMeS Udine;

Pietro Fontanini – Presidente Provincia Udine;

Beppino Govetto – Assessore allo Sport Provincia di Udine;

Giorgio Brandolin – Presidente CONI Regionale Friuli Venezia Giulia;

Giampiero La Torre – Tributarista e Consulente fiscale;

Giovanni Righi – Psicologo Sportivo Comune Trieste

Ivan Peterlin   Slovenia – Consigliere Provinciale

Moderatore: Guido De Michelis – Giornalista Sportivo

Letto 197 volte Ultima modifica il Lunedì, 17 Settembre 2018 20:43